RENOSU ROSSO: QUANDO IL VINO È LIBERO

Le uve che vanno a comporre il Renosu Rosso, Cannonau, Monica e Pascale, appartengono a viti centenarie allevate ad alberello a circa 300 metri di altitudine, su terreno calcareo, nella provincia di Sassari. Figlio della famiglia Dettori, vera alchimista in campo vitivinicolo, il Renosu è un vino ribelle che segue solo i dettami della biodinamica: ritmi naturali in ogni fase della produzione, dalla vigna alla cantina, zero filtrazioni e un lungo affinamento in piccole vasche di cemento. Per questo, non c’è un Renosu uguale all’altro e ogni vendemmia è una storia a sé, per un vino unico, speciale e indimenticabile!

Colore rosso rubino intenso, al naso presenta un’intricata trama fruttata fatta di prugna e amarena in confettura, note tostate di nocciola e tocchi di liquirizia, con insistenti refoli vegetali ed aromatici di origano e timo. L’anima balsamica emerge soprattutto al palato, con un sapore avvolgente, possente e quasi mentolato, dal tannino evidente ma tipico, mai invadente, un ricco ricordo di spezie dolci e un’infinita persistenza minerale.

Da provare con selvaggina, formaggi stagionati e spezzatino.

Renosu Rosso Dettori

€ 12,70Prezzo